IRC 2018: Rossetti comincia bene all’8° Rally Internazionale Lirenas

Imbattuto nella scorsa edizione dell’International Rally Cup, il friulano ha iniziato alla grande la sua terza stagione nella fortunata serie sponsorizzata dalla Pirelli. Ma non è stato il solo a raccogliere punti importanti al Lirenas

8° Rally Internazionale Lirenas - Rossetti-Mori (ph. Mattia Bonfanti)

E cinque. Primo due anni fa al Rally del Taro e primo l’anno passato al Lirenas, al Taro, al Casentino e alla Coppa Valtellina, Luca Rossetti ha iniziato la sua terza stagione nell’International Rally Cup Pirelli arrampicandosi di nuovo sull’attico del podio dell’appuntamento sull’asfalto frusinate. Più veloce con la Skoda Fabia in otto delle nove prove speciali in programma, il veterano di tante battaglie ha celebrato il ritorno al suo fianco di Eleonora Mori riproponendosi come il pilota da battere. Anche nella corsa al ricco montepremi – sono oltre trecentomila gli euro in palio – che si concluderà a settembre a Sondrio dopo aver fatto tappa a Bedonia e a Bibbiena. Ma a dispetto dei numeri, imporsi a Cassino non gli è stato facile. Merito di un sensazionale Giò Dipalma, al solito ottimamente assecondato da “Cobra”, tanto aggressivo da chiudere la prima semitappa da leader, pur se con un vantaggio infinitesimale. Fuori dai giochi il varesino, troppo ottimista nel valutare il grip degli pneumatici nel primo impegno del secondo giorno di gara, Rox non si è comunque potuto rilassare: seguito dai due Re – il babbo Felice con Maria Bariani e il figlio Alessandro con Fulvio Florean – per evitare di farsi sorprendere ha dovuto continuare a darci dentro fino alla fine.

Alle spalle del terzetto con altrettante Fabia, Marcello Razzini ha fatto sua la quarta moneta sulla Peugeot 208 divisa con Gian Maria Marcomini. Precedendo Roberto Cresci e Fabio Ciabatti, con la Ford Fiesta i meglio piazzati fra le world rally car davanti a Walter Gentilini ed Enrico Gastardello, loro pure su una due porte dell’Ovale Blu.

Conferme e sorprese nei vari raggruppamenti. Con Liberato Sulpizio e Alessio Angeli primi con una Fiat Abarth Punto in quello riservato alle Super2000 e alla K11, Marco Belli e Stefano Costi primi con una Mitsubishi Lancer Evo X in quello delle R4, N4 e R3D e Gianluca Tosi, con Del Barba e la Renault Clio fra le R3C e R3T. Punti pesanti anche per Michele Rovatti e Valentina Catone leader fra le Super1600 e Tommaso Ciuffi con Nuccio Gonella primi su Peugeot 208 nella R2B. Così come per Simone Taglienti e Alessandro Falasca in testa al gruppo di R2 Citroen e Peugeot con la Twingo. E ancora, buona operazione per Giancarlo Cunegatti e Luca Pischedda con una Clio nella A8, A7 e RGT, di Moreno Cambiaghi e Thomas Toniolo fra le N3, R2 e S3, di Piergiorgio Anderloni e Matteo Viviani fra le N2, N1, N0, R1A, R1C. E infine Davide e Andrea Giordano bravi a imporsi con la Mitsubishi Space Star R5 fra i rallisti appartenenti alle Forze dell’ordine.

UFFICIO STAMPA
INTERNATIONAL RALLY CUP

resp. Alessandra De Bianchi
ufficiostampa@ircup.it

Il MAC Valle del Liri presenta: Sulle strade del Rally Lirenas

Il Moto Auto Club Valle del Liri, in collaborazione con il Club ACI Storico, organizza domenica 9 luglio 2017 il raduno di auto e moto storiche “Sulle strade del Rally Lirenas”

Moto Auto Club Valle del Liri - Sulle strade del Rally Lirenas

Il MAC, Moto Auto Club Valle del Liri, nasce nel 2000 da un gruppo di collezionisti già iscritti presso altri club, con l’intento di vivere il mondo dei veicoli storici anche ad un livello più locale. Inizialmente federato FMI e da poco affiliato al Club ACI Storico, si pone come obiettivo quello di tutelare, diffondere e preservare il patrimonio veicolare storico. A tale scopo organizza eventi culturali, gite sociali e manifestazioni in generale legate al mondo dei veicoli storici.

Il 9 luglio 2017 organizza una gita sociale intitolata “Sulle strade del Rally Lirenas”. Il programma prevede di ripercorrere una delle tre PS (la Viticuso), per celebrare la prima gara del campionato IRC 2017 disputatasi lo scorso Aprile.

I veicoli saranno in mostra statica presso il centro commerciale “Gli Archi” dalle 8:30 alle 10:30, quindi partiranno in corteo diretti verso Cervaro e Viticuso. Da qui la carovana proseguirà per Acquafondata dove i veicoli saranno in mostra statica presso la piazza del Municipio fino alle 16. La partecipazione all’evento è soggetta a prenotazione scrivendo a alfredo.pass@libero.it

Il raduno è aperto a tutti i veicoli (auto e moto) che abbiano compiuto i 20 anni di età ma anche a vetture sportive di tutte le età.

Locandina Sulle strade del Rally Lirenas

 

Luca Rossetti primo leader assoluto Irc 2017 con il successo al 7° Rally Internazionale Lirenas

Luca Rossetti e Eleonora Mori (Skoda Fabia R5), con il successo al 7° Rally Internazionale Lirenas, sono i primi vincitori dell’Irc Pirelli 2017.
Tutti i vincitori delle classi e nei trofei monomarca

CASSINO (Frosinone), 10 aprile 2016. Si è aperta con una gara nuova, il 7° Rally Internazionale Lirenas, la serie International Rally Cup “gommata” Pirelli. Le prove speciali disegnate sui rilievi intorno a Cassino, cuore dell’evento, sono state molto apprezzate dalla quasi unanimità dei piloti e sono state teatro di sfide avvincenti, sia per la classifica assoluta che nelle varie classi.
Un ritorno nella serie IRC, dunque, che non ha deluso le attese, quello del rally Lirenas, e anche il campionato International Rally Cup dimostra ancora una volta grande vitalità, con ben 72 iscritti già al primo appuntamento stagionale.

Rossetti-Mori - 7° Rally Internazionale Lirenas IRC

LUCA ROSSETTI PRIMO LEADER ASSOLUTO IRC 2017
Non è stato facile per Luca Rossetti e la sempre più brava Eleonora Mori (“sta diventando una Chiarcossa” è stato il bel complimento finale del campione friulano a fine gara, con riferimento a Matteo Chiarcossi, suo navigatore nella conquista di tanti titoli importanti) conquistare la vittoria assoluta al 7° rally Lirenas, con la Skoda Fabia R5 della DP Autosport. La partenza a razzo di Luca Pedersoli, con Anna Tomasi e la Citroen C4 WRC, ha un po’ sorpreso Rossetti, che sulla prima, vera prova speciale, accusava un ritardo di oltre 10 secondi. La reazione del pilota Skoda è stata immediata, riuscendo a riavvicinarsi, piano piano, al leader. L’atteso confronto finale è stato frustrato dalla rottura di un supporto di un ammortizzatore sulla macchina di “Pede”, costretto al ritiro, ed il campione bresciano valuterà se proseguire nella serie IRC, insieme ad altri obiettivi stagionali. Fuori causa Pedersoli, il cammino di Rossetti verso la vittoria, sia nella Assoluta che nella Classe R5, si è semplificato, anche se Alessandro Re non era poi così lontano. Il giovane ma agonisticamente maturo pilota comasco, però, ha preferito evitare l’affondo finale, volendo concretizzare, con un ottimo secondo posto, a soli 13 secondi dal leader, l’esordio in un rally importante con la nuova e impegnativa Ford Fiesta WRC del team D-Max, che ha diviso con Giacomo Ciucci.

Re-Ciucci - 7° Rally Internazionale Lirenas IRC

Ad Alessandro Re, oltre al secondo posto assoluto, va la vittoria nella neonata Classe WRC. Un finale, invece, deciso ed aggressivo ha permesso ad un debuttante di lusso nella serie IRC, il varesino Andrea Crugnola di agguantare il terzo gradino del podio e la vittoria nella Power Stage con la Ford Fiesta R5 curata da D-Max e con Michele Ferrara alle note. L’adattamento alla vettura ha compreso, nella fase iniziale, un paio di “diritti” con spegnimento del motore, recuperati con un rush conclusivo, in cui superava di forza Andrea Dal Ponte. Il pilota vicentino della Ford Fiesta WRC A-Style, divisa con Milena Danese, alla fine era comunque soddisfatto del quarto posto, considerando i problemi di freni patiti nella fase iniziale. Anche Corrado Pinzano, veloce pilota biellese della Skoda Fabia R5 curata da PA Racing, non nascondeva, insieme a Roberta Passone, la felicità per il quinto posto assoluto e terzo tra le “errecinque”, dietro a due “nomi” del calibro di Rossetti e Crugnola. E non si può non sottolineare che, in una gara impegnativa e tecnica come il rally Lirenas, nei primi cinque equipaggi tre navigatori sono gentili ma grintosissime donne, e tra queste la vincitrice. E anche Pedersoli, a lungo leader, ha al fianco una navigatrice… Sulle strade di casa Tonino Di Cosimo, con Francescucci alle note, ha impiegato un po’ di tempo a ritrovare i meccanismi di guida al volante della Skoda Fabia by Colombi che non guidava da vari mesi. Poi ha spinto un po’ di più e alla fine è venuto un più che soddisfacente sesto posto assoluto. Si attendeva un po’ di più dall’aretino Roberto Cresci, altro pilota veloce ma che non corre con assiduità. Trovare il feeling, insieme al navigatore Ciabatti, della Ford Fiesta WRC della PA Racing ha richiesto più strada del previsto e non ha aiutato, in questa ottica, il brivido del detallonamento di una gomma nella quarta speciale.
Tra i ritiri eccellenti di questa prima prova della serie IRC, quello quasi immediato del versiliese “Ciava”, con alle note l’esperto Nicola Arena, fermato dalla rottura della idroguida della Ford Fiesta WRC Tamauto, dopo l’ottimo quinto tempo nella prova spettacolo sul Circuito del Liri. La quarta speciale invece è stata fatale per il comasco Felice Re, con Mara Bariani, appiedati dal cambio della Ford Fiesta WRC D-Max, mentre poco dopo abbandonava anche il lucchese Rudy Michelini, con Perna a fianco, molto attardato da una uscita di strada con la Ford Fiesta R5 Erreffe, costata due minuti e mezzo.

Crugnola-Ferrara - 7° Rally Internazionale Lirenas IRC

LE CLASSIFICHE DI CLASSE

Classe Super 2000/K11: vince Bernd Zanon
A vincere la classe al rally Lirenas è stato l’altoatesino Bernd Zanon, con Rappoldi, a bordo di una Peugeot 207 S2000, con la quale il pilota sta trovando più di una difficoltà a trovare il giusto feeeling. Il rivale Claudio Conforto Galli, con Sonia Scarafoni alle note, è invece incappato in una uscita di strada con la Skoda Fabia S2000. Alla fine i due hanno concluso staccati di soli 4 decimi di secondo. Più indietro Patrizia Perosino, con Sonia Peruzzi, al debutto con la impegnativa Peugeot 207 S2000.

Classe R3C/R3T/S1600: Michele Rovatti non si batte ed è primo anche nel Trofeo Renault Clio R3C
In questa agguerrita classe “mista”, è stato ancora una volta il pilota di Santa Croce sull’Arno Michele Rovatti, che divide la Renault Clio R3C SMD (e il titolo IRC 2016) con Valentina Catone, a dettare legge, anche se l’avversario-amico Marco Asnaghi, con Castelli (Renault Clio R3C), gli ha reso la vita difficile, mentre Gianluca Tosi, con Del Barba, anche lui su Renault Clio R3C, è andato a chiudere il podio. Quarto alla fine lo svizzero Kim Daldini, affiancato da Rocca, con la Clio R3T, davanti a Giuseppe Di Palma, con Cobra alle note, pesantemente attardato da problemi alla alimentazione della sua Clio R3T. Necessaria una prova d’appello per il drappello di giovani debuttanti nel Trofeo: il bellunese Lino Lena ha concluso sesto, mentre i due siciliani di Enna Giuseppe Frattalemi e Michele Beccaria sono incappati entrambi un due uscite di strada.

Classe R2B: la spunta Gabriele Cogni, primo pure nel Trofeo Peugeot. Comendulli primo tra le Twingo
Nella affollata classe dove si articola anche il Trofeo Peugeot 208 Rally, doppietta del piacentino Gabriele Cogni, con Marco Pollicino alle note, che porta a casa vittoria di Classe e nel Monomarca, al termine di una gara avvincente e combattuta con il parmense Marcello Razzini, con Marcomini alle note, anche lui su Peugeot 208. E’ stata in pratica l’ultima, lunga speciale di 30 km a decidere il duello, mentre il resto della concorrenza ha concluso più staccata. Terzo alla fine il giovane fiorentino Tommaso Ciuffi, con Bosi, in cerca di esperienza sui fondi catramati con la “duecentotto”.
All’interno di questa Classe, vive anche il Trofeo Renault Twingo, dove la vittoria finale è andata al varesino Paolo Comendulli, con Marika Guerra alle note, che hanno regolato il campione del monomarca 2016 Alessio Beneventi, con Marco Scaramuzza a fianco, attardato da un problema elettrico nella seconda prova speciale.

Classe N3/R2C: Mattia Targon imprendibile per tutti. Guglielmini nel Corri con Clio.
Con la inconsueta ma competitiva Honda Civic Type R il veronese Mattia Targon, con Andrea Prizzon al quaderno delle note, centra l’obiettivo pieno, al suo debutto in un campionato di gare Internazionali. Alle sue spalle lotta senza quartiere tra le Renault Clio Rs Light del Trofeo Corri con Clio, che ha visto protagonisti di vertice Giacomo Gugliemini, con Catia Cuoghi, vincitori alle fine nel Monomarca e secondi di classe, e il locale Paolo Abatecola, con Caruso a fianco, scavalcato proprio sull’ultima, lunga speciale di 30 km. Terzo alla fine il ventitreenne di Sondrio Moreno Cambiaghi, con Toniolo alle note.

Classe R4/N4/R3D: Mario La Barbera domina
E’ il siciliano Maro La Barbera , “new entry” della serie IRC, con Cambria alle note, a bordo di una Mitsubishi Lancer Evo X il primo vincitore della Classe mista, con Giovanni Giaquinto, affiancato da Alessandra Aavanzi, anche lui su Mitsubishi Lancer Evo X, al secondo posto.

Classe A8/RGT/FGT/A7: vittoria a Marco Crozzoli
Viene da Udine il vincitore di questa classe, è Marco Crozzoli e corre con Zamparutti, a bordo di una Opel Astra. Unico rivale nella classe il grossetano Alessio Santini, con Susanna Mazzetti alle note (Renault Clio Williams), ritiratosi però a metà gara.

Classe K10/A6/R1T/A5/A0: Lorenzo Ancillotti in solitaria
Per ora vita facile per il duo toscano Lorenzo Ancillotti e Cosimo Ancillotti, che hanno fatto bottino pieno, con la Citroen C2 Trophy, nella Classe in cui, per ora, non hanno concorrenti diretti.

Classe N2/N1/N0/R1A/R1C: Manuel D’Inca primo al debutto nell’IRC
Il bellunese Manuel D’Inca, con Marco Galvani alle note, ha piazzato la sua Peugeot 106 davanti a tutti, un ottimo risultato se consideriamo che è al suo primo campionato Internazionale, dopo varie gare nella sua Zona. Alle sue spalle una sfida tutta pistoiese, ancora tra due Peugeot 106, ha visto prevalere, per meno di sei secondi, Daniele Campanaro, con Irene Porcu alle note, su Daniele Silvestri, con Marraccini a fianco.

Classifica Femminile: a Bea Calvi la vittoria al “Lirenas”
Sulla carta, sembrava una sfida scontata quella tra la “piccola” Peugeot 208 R2B di Beatrice Calvi, con Daiana Ramacciotti, e la più potente Peugeot 207 S2000, con cui debuttava Patrizia Perosino, con Sofia Peruzzi. Un paio di tempi imposti hanno però assegnato alla Perosino una sorta di “handicap” di circa 30”. Un vantaggio che Bea Calvi è riuscita a conservare per due terzi, riuscendo in un paio di prove, tra cui la “lunga” finale, a far meglio della rivale, e a vincere la classifica “rosa”.

Classifica Under 25: Kim Daldini il più alto in classifica, tra tanti giovani al via
Kim Daldini, ventiquattrenne svizzero di Lugano, già campione elvetico Junior nel 2013, è il primo vincitore della classifica Under 25, con la Renault Clio R3T e Daniele Rocca alle note, con cui si è piazzato 17esimo assoluto. Al secondo posto il ventitreenne fiorentino Tommaso Ciuffi, dominatore della classe R2B nel Trofeo Terra 2016, qui con Max Bosi e la Peugeot 208 R2B, mentre in terza posizione si è piazzato il pisano Mirco Straffi, ventitre anni, campione 2016 Irc di classe e nel Trofeo Corri con Clio, qui al debutto cpn la Peugeot 208 R2B e il fido Cavaciocchi alle note. Ben nove gli “under 25” al via, dove si è segnalato per gli ottimi tempi registrati, prima del ritiro nell’ultima prova, il poco più che diciottenne Cristopher Lucchesi, al debutto nei rally con la Fiat 600 Sporting e mamma Titti Ghilardi alle note.

Classifica Forze di Polizia: Davide Giordano primo con la nuova Mitsubishi Space Star R5
Qualche problema di gioventù ed una turbina che ha fatto i capricci per tutta la gara, nella Mitsubishi Space Star R5 al debutto assoluto in gara in Italia, non hanno impedito al pistoiese Davide Giordano, con Andrea Giordano alle note, di primeggiare almeno tra gli equipaggi della serie riservata alle Forze di Polizia. Al secondo posto, in questa classifica, Giovanni Giaquinto, con Alessandra Avanzi, a bordo della Mistubishi Lancer Evo X N4, mentre a chiudere il podio è andato Marco Crozzoli, con Zamparutti (Opel Astra).

UFFICIO STAMPA
INTERNATIONAL RALLY CUP

Resp. Leo Todisco Grande
ufficiostampa@ircup.it

Presentazione 7° Rally Internazionale Lirenas

SAN GIORGIO A LIRI (Frosinone), 03 aprile 2016. La conferenza stampa ufficiale del 7° Rally Internazionale Lirenas di Cassino, prima prova delle quattro in calendario della IRCup 2017, si è tenuta oggi presso la sede della concessionaria Ecoliri SPA.

 

7° Rally Internazionale Lirenas. Restart dal 7 al 9 Aprile

CASSINO (Frosinone), 31 dicembre 2016. Il Rally di Cassino dopo 10 anni, trova il suo restart con grandi novità: importanti co-Organizzatori, partner e la validità confermata quale Gara di apertura dell’International Rally Cup – Pirelli 2017.

Una delle grandi notizie di quest’ultima parte dell’anno è il ritorno del Rally Lirenas. La settima edizione della gara, che avrà sede a Cassino è in programma per il 7-9 aprile 2017 e sarà quella che avvierà le sfide della prestigiosa IRCup-Pirelli. Un ritorno quindi in grande stile per una gara amata ed ampiamente apprezzata a livello nazionale, pronta a regalare emozioni forti.

L’Organizzatore

World Events Racing, è l’entità Associazionistica Sportiva che organizza la gara; il Presidente del Comitato Organizzatore è Emiliano Cardillo, medesimo patron di tutte le gare organizzate e dell’ultima edizione disputata a fine Marzo 2006; anche allora il Rally aveva la validità IRC; la manifestazione è stata costantemente organizzata con standard elevati, sia di sicurezza, sia promozionali, che d’insieme, curando particolarmente i rapporti istituzionali e le relazioni con i partners, gli enti, tenendo un particolare profilo di attenzione alla corretta e qualificata erogazione dei servizi destinati ai teams ed i concorrenti. Nel 2006 iscrissero il loro nome nell’albo d’oro, Corrado Fontana e Billy Casazza, a bordo della Peugeot 206 WRC della Scuderia Grifone.

Corrado Fontana e Billy Casazza

Dopo dieci anni si riparte con l’organizzazione di un evento articolato, importante, impegnativo, molto sentito dai piloti, dalla popolazione e che, in poche edizioni, era entrato nel tessuto sociale, dei grandi eventi turistici e di richiamo di Cassino, di Frosinone e dell’intero Centro-Sud Italia. In grado di generare indotti economico-finanziari rilevanti, per tutto il settore terziario della Provincia di Frosinone e particolarmente per la Città di Cassino.

Emiliano Cardillo ha rilasciato questa dichiarazione:

“Sono veramente orgoglioso e felice per essere riuscito a ripartire nell’organizzazione del Lirenas, coincidente con il compimento dei miei 40 anni di età, grazie al mio staff qualificato, insostituibile e ineguagliabile, ai collaboratori organizzativi di prestigio, quali l’Automobile Club di Frosinone, Davide Papa ed il Gruppo FCA Ecoliri Spa, i Promoter dell’International Rally Cup – Pirelli Michele e Loriano, il Kartodromo Valle del Liri di Arce ed all’Automobile Club d’Italia Sport. Li ringrazio tutti, per ciò che hanno manifestato e posato in opera, fattivamente e tangibilmente, sia verso il sottoscritto, sia in direzione dell’adeguata realizzazione della manifestazione, che per Cassino rappresenta un’entità sportiva, anche e non solo economica, molto saliente”.

La fondamentale collaborazione organizzativa dell’Automobile Club Frosinone

L’Automobile Club Frosinone collabora attivamente ed in accordo con la World Events Racing, al fine della pianificazione dell’organizzazione e della gestione della Manifestazione. Il Presidente, Avvocato Maurizio Federico, tutti i Consiglieri di Amministrazione e l’attivissima commissione sportiva dell’ente, sono stati lieti e ben felici, di essere coinvolti direttamente nell’evento automobilistico sportivo, più importante della Provincia e, nel Lazio, secondo esclusivamente al Rally di Roma Capitale. Il più importante evento di Motorsport a Sud di Roma, fino alle terre di Puglia con il Rally del Salento e fino alla Sicilia, con la Targa Florio.

Avv. Maurizio FedericoL’avvocato Maurizio Federico ha commentato così, la collaborazione organizzativa dell’Automobile Club di Frosinone:

“L’Automobile Club che rappresento, ha ricevuto con grande emozione, soddisfazione e piacere, la proposta fattaci, per la fattiva e tangibile collaborazione organizzativa, al Rally Internazionale Lirenas, del prossimo Aprile ed abbiamo aderito, conoscendo la solidità e la validità del prodotto, senza alcun ripensamento e convinti di esserci, per il bene dell’ente. L’AC Frosinone è rappresentante, nei fatti e nella sostanza, di una moltitudine ampia e molto vasta di sportivi ed appassionati tesserati ACI e non tesserati; il Lirenas non può che rappresentare una kermesse sportiva, ai massimi livelli nazionali, adeguata a soddisfare le esigenze della collettività del Motorsport e non solo, determinando un consenso ed un valore aggiunto condiviso, nell’ambito del tessuto sociale di Cassino e di Frosinone. La validità IRC sancisce, in maniera inconfutabile, il valore organizzativo del Rally, del territorio, dell’orografia del Frusinate, della World Events Racing e della passione tradizionale per lo sport automobilistico, propria della nostra Provincia e della Città. Ci impegneremo, tra l’altro ad avere presenti, nelle varie fasi di svolgimento dell’evento, le piu’ alte cariche Federali ACI, ad iniziare dal Presidente dell’Automobile Club d’Italia, riconfermato da poco per il secondo mandato, con il 97% dei consensi, Angelo Sticchi Damiani e dal Direttore Generale ACI Sport Marco Ferrari, oltre che le importanti istituzioni politiche e cariche amministrative, presenti sul territorio di Frosinone e del Lazio. La presenza attiva nell’entourage, di Davide Papa e del Gruppo Ecoliri Spa, conferiscono ulteriore credibilità, solidità e valenza all’evento”.

La progettazione e pianificazione di Davide Papa ed il sostegno del Gruppo EcoLiri Spa

Quando si parla di Davide Papa, si parla di Automotive in senso generale, imprenditoria, intelligenza, caparbietà, capacità, nobiltà d’animo e fair play. Si parla del Gruppo Ecoliri Spa, Concessionarie FCA del Centro Sud, tra i gruppi di vendita di Auto e del relativo After Market, piu’ capaci ed importanti di tutto il territorio nazionale, sia in termini di qualità che di entità numeriche. Davide Papa,ex Presidente Unindustria Frosinone e Vice Presidente Unindustria Lazio, “ha sposato”, come per tutte le edizioni organizzate Il Rally Lirenas, sostenendolo e mettendo a disposizione dell’intero staff, le notevoli esperienze possedute, il suo Know How, le capacità imprenditoriali e le indubitabili doti di pianificazione e programmazione commerciale, rivolta sia alla gara, che all’evento nel senso più ampio e complessivo del termine, oltre che a dare sostegno fattivo e tangibile, essendo il main sponsor e l’opinion leader dell’intera organizzazione.

Davide Papa ha descritto così il proprio apporto collaborativo e di partnership, con il Rally:

Davide Papa“Il Rally Internazionale Lirenas e le sue gare di supporto rappresentano, anche per l’elevato standard qualitativo dell’organizzazione e della valenza internazionale, una realtà importante, nella quale il Gruppo Ecoliri ed il sottoscritto, hanno da sempre creduto, anche per le capacità vettoriali di promozione del nostro territorio, della nostra gastronomia e dei nostri usi e costumi. E’ un’occasione da vivere e da condividere in tutti gli aspetti e sotto tutte le molteplici opportunità di cui dispone. L’Organizzazione del Rally ed il gruppo Ecoliri hanno condiviso tutte le edizioni della gara, sin dalla prima e continueranno ad essere partner per le edizioni che seguiranno. Il coinvolgimento della popolazione, del territorio di Frosinone e del Cassinate, è sempre stato e sarà una peculiarità essenziale della Kermesse Sportiva, da vivere a 360° in tutte le fasi dell’evento, siano esse attive che statiche. Cassino è la location giusta e perfettamente aderente al fine di soddisfare le articolate esigenze di un rally internazionale, con la cerimonia di partenza ed arrivo in pieno centro città ed a pochi metri di distanza il Parco di Riordino e di Assistenza, ove anche le famiglie in tutta serenità e comodità, potranno assistere alle operazioni di manutenzione e di gestione tecnica delle vetture e venire a contatto diretto, con i Piloti e con i teams. Le Prove Speciali, per gli appassionati più e meno esigenti, sono tutte nel raggio di pochi chilometri dal centro stesso, pur avendo nel contempo, caratteristiche orografiche di grande riscontro tecnico e che esaltano prepotentemente, il valore palese del pilota e della vettura da gara. Il Rally è altresì un prodotto esaltante, pieno di offerte e di opportunità di business, soprattutto per un territorio intriso di passione; passione che è diventata tradizione a forte vocazione Automotive, come il Frusinate e la Città di Cassino hanno dimostrato negli anni di possedere. La validità associata d’International Rally Cup – Pirelli, conferma e sottolinea, la validità del prodotto offerto a tutti, dalla World Events Racing e dal Gruppo Ecoliri Spa.”

La validità per l’International Rally Cup – Pirelli

Sono molti anni, appunto dieci, che la gara non viene disputata, eppure alla dichiarazione di re-start, da parte di Emiliano, i Promoter dell’International Rally Cup, non hanno esitato; hanno concesso immediata fiducia e riscontro, al Rally Lirenas di Cassino, associando la validità alla gara quale round di apertura del Campionato IRC Pirelli 2017, dal 7/9 aprile.

IRC - Loriano Norcini e Michele TedaldiLoriano Norcini e Michele Tedaldi, i Promoter IRC, ambito e seguito campionato dotato di un montepremi stellare, hanno così commentato:

“Il Rally Lirenas, pur se non disputato negli ultimi anni, ha rappresentato un prodotto ed un brand dotato di notevole e qualificata organizzazione generale, con il possesso d’indubbie doti di pianificazione e programmazione dell’evento e di organizzazione e gestione complessiva; le location, le prove speciali, i parchi e la Prova Spettacolo, sono sempre stati, ben oltre il trend medio, delle altre gare organizzate e promosse sull’intero territorio nazionale e non solo. Abbiamo mantenuto nel corso degli anni, sia con Emiliano che con parte dello staff della World Events Racing, un rapporto di fiducia straordinario, solido; sia la gara, che l’intero entourage, sono ancora, nei ricordi piacevoli e graditi di tutti i concorrenti, dei teams, erogando di fatto tutt’ora, ampie garanzie del livello qualitativo adeguato, sia per il nostro campionato, sia per i piloti, che ci seguono fedelmente da moltissime stagioni. Non nascondiamo di aver ricevuto richieste, da parte di altri organizzatori, provenienti da diverse regioni d’Italia; anche della stessa Provincia di Frosinone, richiedendoci di far parte dell’IRC; staff, che non conosciamo personalmente e professionalmente; non ne conosciamo le gare organizzate, il loro standard qualitativo, di sicurezza e che non abbiamo soddisfatto, proprio per le descritte carenze di conoscenza necessarie ed indispensabili, ai fini dell’attribuzione della validità IRC-Pirelli e per garantire a nostra cura, la completa soddisfazione dei Concorrenti iscritti al Campionato e del costruttore stesso dal Brand Mondiale Pirelli. Crediamo in maniera convinta compiuta e determinata, di aver fatto la scelta migliore per tutti; il Lirenas sarà un bellissimo e valido start-up, per l’International Rally Cup – Pirelli”.