Luca Rossetti primo leader assoluto Irc 2017 con il successo al 7° Rally Internazionale Lirenas

Luca Rossetti e Eleonora Mori (Skoda Fabia R5), con il successo al 7° Rally Internazionale Lirenas, sono i primi vincitori dell’Irc Pirelli 2017.
Tutti i vincitori delle classi e nei trofei monomarca

CASSINO (Frosinone), 10 aprile 2016. Si è aperta con una gara nuova, il 7° Rally Internazionale Lirenas, la serie International Rally Cup “gommata” Pirelli. Le prove speciali disegnate sui rilievi intorno a Cassino, cuore dell’evento, sono state molto apprezzate dalla quasi unanimità dei piloti e sono state teatro di sfide avvincenti, sia per la classifica assoluta che nelle varie classi.
Un ritorno nella serie IRC, dunque, che non ha deluso le attese, quello del rally Lirenas, e anche il campionato International Rally Cup dimostra ancora una volta grande vitalità, con ben 72 iscritti già al primo appuntamento stagionale.

Rossetti-Mori - 7° Rally Internazionale Lirenas IRC

LUCA ROSSETTI PRIMO LEADER ASSOLUTO IRC 2017
Non è stato facile per Luca Rossetti e la sempre più brava Eleonora Mori (“sta diventando una Chiarcossa” è stato il bel complimento finale del campione friulano a fine gara, con riferimento a Matteo Chiarcossi, suo navigatore nella conquista di tanti titoli importanti) conquistare la vittoria assoluta al 7° rally Lirenas, con la Skoda Fabia R5 della DP Autosport. La partenza a razzo di Luca Pedersoli, con Anna Tomasi e la Citroen C4 WRC, ha un po’ sorpreso Rossetti, che sulla prima, vera prova speciale, accusava un ritardo di oltre 10 secondi. La reazione del pilota Skoda è stata immediata, riuscendo a riavvicinarsi, piano piano, al leader. L’atteso confronto finale è stato frustrato dalla rottura di un supporto di un ammortizzatore sulla macchina di “Pede”, costretto al ritiro, ed il campione bresciano valuterà se proseguire nella serie IRC, insieme ad altri obiettivi stagionali. Fuori causa Pedersoli, il cammino di Rossetti verso la vittoria, sia nella Assoluta che nella Classe R5, si è semplificato, anche se Alessandro Re non era poi così lontano. Il giovane ma agonisticamente maturo pilota comasco, però, ha preferito evitare l’affondo finale, volendo concretizzare, con un ottimo secondo posto, a soli 13 secondi dal leader, l’esordio in un rally importante con la nuova e impegnativa Ford Fiesta WRC del team D-Max, che ha diviso con Giacomo Ciucci.

Re-Ciucci - 7° Rally Internazionale Lirenas IRC

Ad Alessandro Re, oltre al secondo posto assoluto, va la vittoria nella neonata Classe WRC. Un finale, invece, deciso ed aggressivo ha permesso ad un debuttante di lusso nella serie IRC, il varesino Andrea Crugnola di agguantare il terzo gradino del podio e la vittoria nella Power Stage con la Ford Fiesta R5 curata da D-Max e con Michele Ferrara alle note. L’adattamento alla vettura ha compreso, nella fase iniziale, un paio di “diritti” con spegnimento del motore, recuperati con un rush conclusivo, in cui superava di forza Andrea Dal Ponte. Il pilota vicentino della Ford Fiesta WRC A-Style, divisa con Milena Danese, alla fine era comunque soddisfatto del quarto posto, considerando i problemi di freni patiti nella fase iniziale. Anche Corrado Pinzano, veloce pilota biellese della Skoda Fabia R5 curata da PA Racing, non nascondeva, insieme a Roberta Passone, la felicità per il quinto posto assoluto e terzo tra le “errecinque”, dietro a due “nomi” del calibro di Rossetti e Crugnola. E non si può non sottolineare che, in una gara impegnativa e tecnica come il rally Lirenas, nei primi cinque equipaggi tre navigatori sono gentili ma grintosissime donne, e tra queste la vincitrice. E anche Pedersoli, a lungo leader, ha al fianco una navigatrice… Sulle strade di casa Tonino Di Cosimo, con Francescucci alle note, ha impiegato un po’ di tempo a ritrovare i meccanismi di guida al volante della Skoda Fabia by Colombi che non guidava da vari mesi. Poi ha spinto un po’ di più e alla fine è venuto un più che soddisfacente sesto posto assoluto. Si attendeva un po’ di più dall’aretino Roberto Cresci, altro pilota veloce ma che non corre con assiduità. Trovare il feeling, insieme al navigatore Ciabatti, della Ford Fiesta WRC della PA Racing ha richiesto più strada del previsto e non ha aiutato, in questa ottica, il brivido del detallonamento di una gomma nella quarta speciale.
Tra i ritiri eccellenti di questa prima prova della serie IRC, quello quasi immediato del versiliese “Ciava”, con alle note l’esperto Nicola Arena, fermato dalla rottura della idroguida della Ford Fiesta WRC Tamauto, dopo l’ottimo quinto tempo nella prova spettacolo sul Circuito del Liri. La quarta speciale invece è stata fatale per il comasco Felice Re, con Mara Bariani, appiedati dal cambio della Ford Fiesta WRC D-Max, mentre poco dopo abbandonava anche il lucchese Rudy Michelini, con Perna a fianco, molto attardato da una uscita di strada con la Ford Fiesta R5 Erreffe, costata due minuti e mezzo.

Crugnola-Ferrara - 7° Rally Internazionale Lirenas IRC

LE CLASSIFICHE DI CLASSE

Classe Super 2000/K11: vince Bernd Zanon
A vincere la classe al rally Lirenas è stato l’altoatesino Bernd Zanon, con Rappoldi, a bordo di una Peugeot 207 S2000, con la quale il pilota sta trovando più di una difficoltà a trovare il giusto feeeling. Il rivale Claudio Conforto Galli, con Sonia Scarafoni alle note, è invece incappato in una uscita di strada con la Skoda Fabia S2000. Alla fine i due hanno concluso staccati di soli 4 decimi di secondo. Più indietro Patrizia Perosino, con Sonia Peruzzi, al debutto con la impegnativa Peugeot 207 S2000.

Classe R3C/R3T/S1600: Michele Rovatti non si batte ed è primo anche nel Trofeo Renault Clio R3C
In questa agguerrita classe “mista”, è stato ancora una volta il pilota di Santa Croce sull’Arno Michele Rovatti, che divide la Renault Clio R3C SMD (e il titolo IRC 2016) con Valentina Catone, a dettare legge, anche se l’avversario-amico Marco Asnaghi, con Castelli (Renault Clio R3C), gli ha reso la vita difficile, mentre Gianluca Tosi, con Del Barba, anche lui su Renault Clio R3C, è andato a chiudere il podio. Quarto alla fine lo svizzero Kim Daldini, affiancato da Rocca, con la Clio R3T, davanti a Giuseppe Di Palma, con Cobra alle note, pesantemente attardato da problemi alla alimentazione della sua Clio R3T. Necessaria una prova d’appello per il drappello di giovani debuttanti nel Trofeo: il bellunese Lino Lena ha concluso sesto, mentre i due siciliani di Enna Giuseppe Frattalemi e Michele Beccaria sono incappati entrambi un due uscite di strada.

Classe R2B: la spunta Gabriele Cogni, primo pure nel Trofeo Peugeot. Comendulli primo tra le Twingo
Nella affollata classe dove si articola anche il Trofeo Peugeot 208 Rally, doppietta del piacentino Gabriele Cogni, con Marco Pollicino alle note, che porta a casa vittoria di Classe e nel Monomarca, al termine di una gara avvincente e combattuta con il parmense Marcello Razzini, con Marcomini alle note, anche lui su Peugeot 208. E’ stata in pratica l’ultima, lunga speciale di 30 km a decidere il duello, mentre il resto della concorrenza ha concluso più staccata. Terzo alla fine il giovane fiorentino Tommaso Ciuffi, con Bosi, in cerca di esperienza sui fondi catramati con la “duecentotto”.
All’interno di questa Classe, vive anche il Trofeo Renault Twingo, dove la vittoria finale è andata al varesino Paolo Comendulli, con Marika Guerra alle note, che hanno regolato il campione del monomarca 2016 Alessio Beneventi, con Marco Scaramuzza a fianco, attardato da un problema elettrico nella seconda prova speciale.

Classe N3/R2C: Mattia Targon imprendibile per tutti. Guglielmini nel Corri con Clio.
Con la inconsueta ma competitiva Honda Civic Type R il veronese Mattia Targon, con Andrea Prizzon al quaderno delle note, centra l’obiettivo pieno, al suo debutto in un campionato di gare Internazionali. Alle sue spalle lotta senza quartiere tra le Renault Clio Rs Light del Trofeo Corri con Clio, che ha visto protagonisti di vertice Giacomo Gugliemini, con Catia Cuoghi, vincitori alle fine nel Monomarca e secondi di classe, e il locale Paolo Abatecola, con Caruso a fianco, scavalcato proprio sull’ultima, lunga speciale di 30 km. Terzo alla fine il ventitreenne di Sondrio Moreno Cambiaghi, con Toniolo alle note.

Classe R4/N4/R3D: Mario La Barbera domina
E’ il siciliano Maro La Barbera , “new entry” della serie IRC, con Cambria alle note, a bordo di una Mitsubishi Lancer Evo X il primo vincitore della Classe mista, con Giovanni Giaquinto, affiancato da Alessandra Aavanzi, anche lui su Mitsubishi Lancer Evo X, al secondo posto.

Classe A8/RGT/FGT/A7: vittoria a Marco Crozzoli
Viene da Udine il vincitore di questa classe, è Marco Crozzoli e corre con Zamparutti, a bordo di una Opel Astra. Unico rivale nella classe il grossetano Alessio Santini, con Susanna Mazzetti alle note (Renault Clio Williams), ritiratosi però a metà gara.

Classe K10/A6/R1T/A5/A0: Lorenzo Ancillotti in solitaria
Per ora vita facile per il duo toscano Lorenzo Ancillotti e Cosimo Ancillotti, che hanno fatto bottino pieno, con la Citroen C2 Trophy, nella Classe in cui, per ora, non hanno concorrenti diretti.

Classe N2/N1/N0/R1A/R1C: Manuel D’Inca primo al debutto nell’IRC
Il bellunese Manuel D’Inca, con Marco Galvani alle note, ha piazzato la sua Peugeot 106 davanti a tutti, un ottimo risultato se consideriamo che è al suo primo campionato Internazionale, dopo varie gare nella sua Zona. Alle sue spalle una sfida tutta pistoiese, ancora tra due Peugeot 106, ha visto prevalere, per meno di sei secondi, Daniele Campanaro, con Irene Porcu alle note, su Daniele Silvestri, con Marraccini a fianco.

Classifica Femminile: a Bea Calvi la vittoria al “Lirenas”
Sulla carta, sembrava una sfida scontata quella tra la “piccola” Peugeot 208 R2B di Beatrice Calvi, con Daiana Ramacciotti, e la più potente Peugeot 207 S2000, con cui debuttava Patrizia Perosino, con Sofia Peruzzi. Un paio di tempi imposti hanno però assegnato alla Perosino una sorta di “handicap” di circa 30”. Un vantaggio che Bea Calvi è riuscita a conservare per due terzi, riuscendo in un paio di prove, tra cui la “lunga” finale, a far meglio della rivale, e a vincere la classifica “rosa”.

Classifica Under 25: Kim Daldini il più alto in classifica, tra tanti giovani al via
Kim Daldini, ventiquattrenne svizzero di Lugano, già campione elvetico Junior nel 2013, è il primo vincitore della classifica Under 25, con la Renault Clio R3T e Daniele Rocca alle note, con cui si è piazzato 17esimo assoluto. Al secondo posto il ventitreenne fiorentino Tommaso Ciuffi, dominatore della classe R2B nel Trofeo Terra 2016, qui con Max Bosi e la Peugeot 208 R2B, mentre in terza posizione si è piazzato il pisano Mirco Straffi, ventitre anni, campione 2016 Irc di classe e nel Trofeo Corri con Clio, qui al debutto cpn la Peugeot 208 R2B e il fido Cavaciocchi alle note. Ben nove gli “under 25” al via, dove si è segnalato per gli ottimi tempi registrati, prima del ritiro nell’ultima prova, il poco più che diciottenne Cristopher Lucchesi, al debutto nei rally con la Fiat 600 Sporting e mamma Titti Ghilardi alle note.

Classifica Forze di Polizia: Davide Giordano primo con la nuova Mitsubishi Space Star R5
Qualche problema di gioventù ed una turbina che ha fatto i capricci per tutta la gara, nella Mitsubishi Space Star R5 al debutto assoluto in gara in Italia, non hanno impedito al pistoiese Davide Giordano, con Andrea Giordano alle note, di primeggiare almeno tra gli equipaggi della serie riservata alle Forze di Polizia. Al secondo posto, in questa classifica, Giovanni Giaquinto, con Alessandra Avanzi, a bordo della Mistubishi Lancer Evo X N4, mentre a chiudere il podio è andato Marco Crozzoli, con Zamparutti (Opel Astra).

UFFICIO STAMPA
INTERNATIONAL RALLY CUP

Resp. Leo Todisco Grande
ufficiostampa@ircup.it

7° Rally Internazionale Lirenas: successo per Rossetti-Mori su Skoda Fabia R5

Il pilota friulano, ex Campione d’Europa e d’Italia, e la copilota veneta sono passati al comando dalla settima e penultima prova, dopo un avvio di gara sotto il segno del bresciano Pedersoli, poi ritirato per rottura di un ammortizzatore.

Il resto del podio a Re-Ciucci (Ford Fiesta WRC) e Crugnola-Ferrara (Ford Fiesta R5).

Il Rally del Lazio “regionale” a Sulpizio-Pittiglio, su una Ford Fiesta R5.

CASSINO (Frosinone), 09 aprile 2017 – Il 7° Rally Internazionale Lirenas, prima prova della International Rally Cup, è stato conquistato da Luca Rossetti ed Eleonora Mori, con una Skoda Fabia R5. Il pordenonese già Campione Europeo ed italiano, e la giovane copilota veneta hanno iniziato dunque al meglio la loro avventura nella serie internazionale con un successo di alto profilo, arrivato con la leadership conquistata a tre quarti di gara. Hanno infatti rilevato al comando il bresciano Luca Pedersoli, affiancato da Anna Tomasi, su una più potente Citroen C4 WRC, fermati a due prove dal termine dalla rottura del supporto di un ammortizzatore.

L’evento creato da World Events Racing con il Gruppo Ecoliri Spa, ha riportato a Cassino il grande rally dopo dieci anni di pausa ed il territorio ha risposto al meglio con un grande sostegno e calore nei due giorni di gara, seguitissimi da un pubblico appassionato, quello davvero delle grandi occasioni.

7° Rally Internazionale Lirenas - Rossetti-Mori (ph. Massimo Bettiol)

La cronaca parla di un Pedersoli risoluto e deciso in avvio di gara, poi bravo a tenere i nervi saldi quando Rossetti cercava di impensierirlo ed una volta che il bresciano ha alzato bandiera bianca, a “Rox” è toccato comunque aspettare il responso dell’ultimo, lungo tratto cronometrato di ben trenta chilometri, per eleggersi vincitore, mentre la seconda posizione è andata al lombardo Alessandro Re, affiancato dal lucchese Ciucci su una Ford Fiesta WRC. Una gara sempre di vertice, per il figlio d’arte (il padre, Felice, correva pure lui e si è fermato nelle prime battute per noie al cambio alla Ford Fiesta WRC), che ha corso senza problemi di sorta e senza errori, meritandosi gli elogi più veri.

Il gradino più basso del podio è andato nelle mani del varesotto Andrea Crugnola, con una Ford Fiesta R5, assecondato da Michele Ferrara. Una gara quasi tutta in salita, quella di Crugnola, incappato in due errori nella fase centrale del confronto, che gli hanno fatto perdere leggermente terreno dai vertici. Una bella rimonta, comunque, la sua, che gli ha permesso di sopravanzare all’ultimo tuffo l’ottimo veneto Andrea Dal Ponte, con Danese alle note (quarti assoluti), su una Ford Fiesta WRC, limitati nel finale da un testacoda e da problemi ai freni.

La top five è completata dal biellese Corrado Pinzano, con una Skoda Fabia R5 con la quale ha cercato il miglior feeling, obiettivo identico al sempre convincente frusinate Tonino Di Cosimo (stessa vettura), finito sesto. Il bresciano “Pedro” ha portato la sua Hyundai i20 WRC al settimo posto finale, cercando soprattutto un dialogo ottimale con la integrale sudcoreana, ottavo ha finito il duo toscano Cresci-Ciabatti (Ford Fiesta WRC), in gara soprattutto per smaltire la molta “ruggine” di un’attività sportiva ridotta mentre la nona posizione è stata presa in consegna dal sempre veloce ed affidabile pisano Michele Rovatti, primo tra le due ruote motrici con la sua Renault Clio R3C. I dieci dell’assoluta sono chiusi dalla gialla Ford Fiesta R5 di Roncoroni-Brusadelli.

Diversi i ritiri “eccellenti”: dall’ex Campione Italiano Junior Giuseppe Testa, non partito stamane per problemi alla turbina della Mitsubishi Lancer Evo IX che aveva in dotazione, i toscani “Ciava” (idroguida alla sua Ford Fiesta WRC) e Michelini (Ford Fiesta R5 – abbandono volontario), il già menzionato Felice Re ed il gentleman Luigi Fontana (Hyundai i20 WRC – incidente-PS4).

Spettacolari i duelli nei trofei monomarca: nel “Trofeo Peugeot 208 Competition” vittoria per il piacentino Gabriele Cogni, nel “Renault Clio R3C” successo per Rovatti, nel “Corri con Clio N3” ha primeggiato Paolo Abatecola e nei due “Twingo” sorrisi per Caserza (Twingo R1) e Comendulli (Twingo R2).

Il Rally del Lazio “regionale” è stato vinto in sicurezza da Sulpizio-Pittiglio, con una Ford Fiesta R5. La seconda posizione è andata alla Mitsubishi Lancer di Polisini-Iscaro, a 1’03”4 e terzi Sorci-Manfredi a 2’03”2, con una Renault Clio R3C.

Positivo il bilancio dell’evento, pensato per dare sostegno ed immagine al territorio, grazie ad uno sforzo congiunto tra organizzazione, partner e amministrazioni locali. Oltre allo sport sono state organizzate iniziative collaterali tutte seguite ed apprezzate, fattori che hanno definito il “re-start” della gara come un target raggiunto, pronto a guardare oltre, per gli anni a venire.

CLASSIFICHE 7° RALLY INTERNAZIONALE LIRENAS: 1. ROSSETTI-MORI (SKODA FABIA) in 55’48.4; 2. RE-CIUCCI (FORD FIESTA WRC) a 19.0; 3. PEDERSOLI-TOMASI (CITROEN C4 WRC) a 29.9; 4. DAL PONTE-DANESE (FORD FIESTA WRC) a 42.1; 5. CRUGNOLA-FERRARA (FORD FIESTA R5) a 46.6; 6. PINZANO-PASSONE (SKODA FABIA) a 1’26.4; 7. DI COSIMO-FRANCESCUCCI (SKODA FABIA) a 1’58.9; 8. PEDRO-BALDACCINI (HYUNDAI i20 WRC) a 2’12.2; 9. CRESCI-CIABATTI (FORD FIESTA) a 2’49.5; 10. ROVATTI-CATONE (RENAULT CLIO) a 3’52.1
CLASSIFICHE COMPLETE

CLASSIFICHE 3° RALLY DEL LAZIO REGIONALE: 1. SULPIZIO-PITTIGLIO (FORD FIESTA R5) in 31’13.3; 2. POLISINI-ISCARO (MITSUBISHI LANCER EVO IX) a 1’03.4; 3. SORCI-MANFREDI (RENAULT CLIO) a 2’02.3; 4. LA LINGUA-FIGUCCIA (PEUGEOT 106) a 2’15.8; 5. CANTE-GIAMMASI (PEUGEOT 106) a 2’51.8; 6. FERDINANDI-PATRIARCA (PEUGEOT 106) a 2’57.6; 7. TAGLIENTI-FALASCA (PEUGEOT 106 RALLY) a 3’01.6; 8. QUATRINI-BERNERDI (CITROEN SAXO VTS) a 3’03.2; 9. LONARDO-ANNARUMMA (CITROEN C2 TROPHY) a 3’03.7; 10. DE SANTIS-GELFUSA (FIAT SEICENTO KIT) a 3’15.3
CLASSIFICHE COMPLETE

UFFICIO STAMPA
c/o MGT COMUNICAZIONE

studio Alessandro Bugelli
info@mgtcomunicazione.com

7° Rally Internazionale Lirenas: da oggi pomeriggio il via alle sfide

Dalle ore 17,00 di oggi è gara: in totale sono 103, gli equipaggi verificati che tra stasera e domani si giocheranno il successo.

CASSINO (Frosinone), 08 aprile 2017 – Attesa terminata per il 7° Rally Internazionale Lirenas, prima prova della International Rally Cup.

L’evento creato da World Events Racing con il Gruppo Ecoliri Spa, con l’appassionato seguito dell’Automobile Club Frosinone, ha riportato dunque a Cassino il grande rally ed i partecipanti sono pronti a sfidarsi su un percorso che certamente non disattenderà le loro aspettative.

In totale sono 103, i verificati, tutti coloro che ambiscono ad un posto al sole ci sono tutti, pronti ad affrontarsi sulle otto Prove Speciali, per una distanza competitiva di 122,420 chilometri a fronte del complessivo di 303,530. Sarà una sfida forte, con il totale cronometrato che é del 40,33% sul totale del tracciato.

7° Rally Internazionale Lirenas - Pedersoli-Tomasi

La kermesse motoristica ha avuto inizio nella mattinata al Kartodromo Valle del Liri di Arce, con la Static Exhibition della Ferrari 458 GT3 della Scuderia Baldini & Co, oltre che con un Test Drive organizzato da FCA e Gruppo Ecoliri Spa con Jimmy Ghione, con i piloti Emanuele Pirro e Raffaele Giammaria, con il Campione Italiano Giandomenico Basso e Luigi Pirollo, copilota dal grande passato internazionale.

Stasera, sempre al kartdromo inizieranno le danze, con il promo impegno cronometrato di 2,160 chilometri, un aperitivo spettacolo, degno avvio della giornata di domani. Dopo il riordinamento notturno di Cassino i concorrenti, ne usciranno a partire dalle ore 7,00 per poi vedere sventolare la bandiera a scacchi 17,53.

Al via anche i Trofei monomarca Renault e Peugeot, oltre alla Piston Cup, che conta per adesso 18 adesioni.

UFFICIO STAMPA
c/o MGT COMUNICAZIONE

studio Alessandro Bugelli
info@mgtcomunicazione.com

7° Rally Internazionale Lirenas: stamane il seminario “Benefici sui territori dove si organizza una Competizione di alto profilo”

Con l’iniziativa organizzata nell’aula magna dell’Università di Cassino l’evento ha avviato i suoi tre giorni di grande sport.

CASSINO (Frosinone), 07 aprile 2017 – E’ iniziata con un argomento forte, importante e di grande attualità, la tre giorni di rally a Cassino, per il 7° Rally Internazionale Lirenas, prima prova della International Rally Cup, di cui sarà il primo appuntamento.

L’evento creato da World Events Racing con il Gruppo Ecoliri Spa, con l’appassionato seguito dell’Automobile Club Frosinone, ha riportato dunque a Cassino il grande rally ed il suo territorio é pronto per offrire al meglio le sue grandi bellezze e potenzialità.

Stamane, nell’aula magna dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale si è svolto il seminario

“BENEFICI SUI TERRITORI DOVE SI ORGANIZZA

UNA COMPETIZIONE DI ALTO PROFILO”

I lavori sono iniziati con il saluto del Prof. Giovanni Betta, Magnifico Rettore Università di Cassino (partner etico culturale del 7° Rally Internazionale Lirenas), il quale ha evidenziato in modo particolare la vicinanza dell’ateneo al tessuto sociale del territorio con anche la partnership con la gara.

Gli interventi successivi sono stati altrettanto “caldi” e convinti nell’esprimere soddisfazione dell’avere un evento internazionale che conferisca valore aggiunto all’immagine del territorio stesso con evidente ricaduta economica, ciò generata dal turismo emozionale, quello cioè legato all’evento stesso, in grado di muovere migliaia di persone.

Sono stati tutti concordi dunque nell’affermare che l’evento Rally Lirenas possa avere grandi potenzialità, guardando all’orizzonte e con visioni ampie. Si potrà solo che raggiungere traguardi ancora più ambiziosi, come hanno definito il dottor Carlo Maria D’Alessandro, Sindaco di Cassino e l’ingegner Dino Secondino, Presidente del Consiglio Comunale di  Cassino. Peraltro in un territorio dove  la passione per il motorsport è molto forte ed i numeri di licenziati che corrono sono decisamente importanti, così come ha evidenziato il  dottor Marco Ferrari, direttore centrale dello sport automobilistico dell’Automobile Club d’Italia.

Seminario sul Motorsport presso l'Uniclam

Importante il contributo dato dall’ingegner Angelo Sticchi Damiani, Presidente dell’Automobile Club d’Italia. Un intervento, quello del presidente, che nell’evidenziare la sua grande passione per l’automobilismo a tutto tondo, ha oltremodo sottolineato il ruolo fondamentale che ricopre la pratica sportiva automobilistica nell’essere anzitutto maestro di vita oltre che insegnante a tutti, giovani e meno giovani, che il rispetto delle regole è elemento di base per l’essere automobilista nel quotidiano. Sticchi Damiani ha anche parlato, come gli altri convenuti, della funzione importante di un evento motoristico sul territorio ove esso si svolge, elemento imprescindibile per una crescita a tutto tondo, dello sport stesso come dei luoghi che di esso ne beneficiano.

Davide Papa, presidente del Gruppo Ecoliri SpA e grande sostenitore della gara per la quale sogna un avvenire importante legato al territorio cassinate, ha ribadito i concetti, visti proprio da chi ha il cuore ed anche il polso economico della zona.

Lo stesso Papa ha poi consegnato il Premio Ecoliri a Giancarlo Minardi per il suo straordinario impegno nel Motorsport internazionale e Nazionale ed a sua volta, l’imprenditore cassinate ha ricevuto un premio dalle mani del presidente ACI Sticchi Damiani, proprio per il suo impegno nello sviluppo e la promozione del Rally Lirenas e con esso quindi del territorio.

Veicolo elettrico da competizione - Uniclam

Interessante poi l’intervento del Professor Giuseppe Tomasso, docente dell’Ateneo,  non nuovo ad iniziative che legano la scuola con il motorsport. Ha descritto il lavoro svolto dal Laboratorio di Automazione Industriale dell’Università cassinate, sezione veicoli elettrici, che ha un team di studenti in continuo impegno nello sviluppare veicoli elettrici da competizione.

Il saluto sia del presidente del Comitato Organizzatore Emiliano Cardillo che di Loriano Norcini, promoter dell’International Rally Cup, hanno concluso i lavori, al cui termine è stata passata la parola al professor Angelo Rodio, docente del Corso di Laurea in scienze motorie dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale.

Insieme alla Federazione Italiana Kickboxing (FIKBMS), rappresentata dal Campione del Mondo Gabriele Casella e con l’ausilio di Adolfo Bei, Stefano Benedetti e Umberto Circi, è stata impartita una “lezione” di autodifesa personale al testimonial del 7° Rally Internazionale Lirenas, il popolare Jimmy Ghione, storico inviato di “Striscia la Notizia”, grande appassionato di motorsport, nonché pilota automobilistico.

UFFICIO STAMPA
c/o MGT COMUNICAZIONE

studio Alessandro Bugelli
info@mgtcomunicazione.com

7° Rally Internazionale Lirenas: la carica dei 107

Notevole performance in termini di partecipazione per la gara che torna sulla scena internazionale dopo dieci stagioni di stop.

Un plateau di concorrenti di alto livello ed un percorso altamente tecnico promettono

un fine settimana nel cassinate decisamente adrenalinico.

 Venerdì 7 aprile, alle ore 11,00 all’ Università di Cassino Il presidente ACI,  ing. Angelo Sticchi Damiani,  insieme a Davide Papa ed al Magnifico Rettore dell’ateneo, presenzierà  alla conferenza sul Motorsport “Benefici sui Territori ove si organizza una competizione di alto profilo”. Per l’occasione sarà consegnato il Premio Ecoliri a Giancarlo Minardi per il suo Impegno Straordinario nel Motorsport Nazionale e Internazionale.

Il Campione Italiano in carica Giandomenico Basso apripista d’eccezione.

CASSINO (Frosinone), 05 aprile 2017 – Parla con i fatti il 7° Rally Internazionale Lirenas di Cassino, la grande novità oppure, se vogliamo, il grande rientro nell’esclusivo parterre della International Rally Cup, di cui sarà il primo appuntamento. I fatti sono presto detti, sono i 107 iscritti che andranno a sfidarsi questo fine settimana sulle strade del cassinate.

L’evento creato da World Events Racing con il Gruppo Ecoliri Spa, con l’appassionato seguito dell’Automobile Club Frosinone, riporta dunque a Cassino il grande rally ed il suo territorio é pronto per offrire al meglio le sue grandi bellezze e potenzialità.

Il 7° Rally Internazionale Lirenas opera un “re-start” d’effetto, al plateau di adesioni di alto livello affianca un percorso di alto livello qualitativo, punteggiato da otto Prove Speciali, per una distanza competitiva di 122,420 chilometri a fronte del complessivo di 303,530. Sarà una sfida che guarderà in faccia uomini e mezzi, visto che il totale cronometrato é del 40,33% sul totale del tracciato. Quindi si starà molto in macchina a sfidare avversari e cronometro e questo sarà uno dei valori aggiunti di questo rally, del quale certamente il centro sud Italia ed anche l’intero rallismo nazionale, ne sentivano la mancanza.

Non sarà una semplice gara, ma un evento vero e proprio del motorsport, con molte iniziative collaterali, che certamente saranno apprezzate sia da chi correrà ma anche dagli addetti ai lavori e dagli appassionati sportivi. Si vuole ricominciare da dove ci si era fermati ma anche guardare subito all’orizzonte, per questo rally che era entrato nel tessuto sociale, nel novero dei grandi eventi turistici e di richiamo di Cassino, di Frosinone e dell’intero Centro-Sud Italia. Un evento in grado di generare indotti economico-finanziari rilevanti, per tutto il settore terziario della Provincia di Frosinone e particolarmente per la Città di Cassino.

I MOTIVI SPORTIVI: TANTA QUALITA’ DI PILOTI E VETTURE
L’elenco iscritti conta 79 equipaggi per la gara IRCup e 28 3° Rally Nazionale del Lazio/11° Trofeo Città di Cassino, (sei Prove Speciali ed un percorso ridotto a 216,080 Km. dei quali 76,920 cronometrati), appuntamento valido per il Campionato Regionale.

Si presenteranno ai nastri di partenza ben otto vetture “World Rally Car”, le regine delle corse su strada, addirittura 10 di classe R5 (motore 1600 turbo a trazione integrale), bastano soltanto questi due dati per delineare un aspetto tecnico importante. Nomi. Tanti, blasonati e forti. Che non permettono più di tanto di sbilanciarsi per un pronostico. Riflettori puntati sugli apripista: su una delle vetture che precederanno la sfida vi saranno il Campione italiano in carica Giandomenico Basso, affiancato da Gigi Pirollo, uno dei più grandi copiloti italiani di sempre. Poi, eccoci in gara: sull’ex Campione Europeo Luca Rossetti, al via con una Skoda Fabia R5. Rispetto alle vetture WRC la sua é inferiore, ma certamente il friulano punta in alto, come ha fatto nelle due passate stagioni dell’IRCup. Per la vittoria ci pensano in diversi: dal bresciano Luca Pedersoli (Citroen C4 WRC), ai comaschi Felice ed Alessandro Re, padre e figlio, entrambi con una Ford Fiesta WRC, per arrivare al veneto Andrea Dal Ponte (Ford Fiesta WRC). Attenzione anche ai toscani Roberto Cresci e Gabriele “Ciava” Ciavarella (anche loro su una Fiesta WRC), come anche “pericoloso” sarà il bresciano “Pedro”, già Campione Europeo di rally storici, che si rimette in discussione con le “moderne”, avendo a disposizione una Hyundai i20 WRC, la stessa vettura che avrà il gentleman lombardo Luigi Fontana.

Luca Rossetti Skoda Fabia R5

Adrenalina pura nella sfida che caratterizzerà la messe di vetture R5 dove, oltre a Rossetti saranno al via “grossi calibri” capaci di aggredire i quartieri alti dell’assoluta. Piloti di alto livello come il varesotto Andrea Crugnola (Ford Fiesta R5), il lucchese Rudy Michelini (idem), il piemontese Corrado Pinzano ed anche Tonino Di Cosimo (entrambi su una Skoda Fabia R5), che essendo driver locale vorrà ben figurare sulle strade amiche, sono pronti alle sfide più accese ed a posizioni importanti nell’assoluta, così come l’emiliano Alex Marti (Ford Fiesta R5) ed anche il lombardo Marco Roncoroni (Ford Fiesta R5).

Da seguire poi con interesse anche il debutto italiano dell’inedita Mitsubishi Space Star R5 del toscano di Pistoia Davide Giordano, in gara soprattutto per avere importanti indicazioni dalla vettura dei “tre diamanti”.

Tra i diversi “nomi” spicca anche quello del giovane molisano Giuseppe Testa, già Campione tricolore junior, che affronterà la gara con una Mitsubishi Lancer Evo IX gruppo R. Stessa vettura poi per il reggiano Marco Belli e per il siciliano Mario La Barbera, pronti a grandi spunti velocistici.

Si annuncia un palcoscenico “caldo” anche tra le vetture a due ruote motrici, complici anche i Trofei monomarca Renault e Peugeot. Con le Clio R3 sono pronti a duelli sul filo dei decimi il toscano Michele Rovatti ed il reggiano Gianluca Tosi, due tra i più grandi interpreti italiani della due litri aspirata transalpina e con loro anche il comasco Marco Asnaghi entra di diritto nel novero di coloro che “ci daranno dentro”. Come non si tireranno indietro lo svizzero Daldini (Renault Clio) ed anche il giovane Giuseppe Di Palma (Citroen DS3 R3).

Con le Peugeot 208 R2 (1600 cc.) si presentano al via diversi altri giovani di grande forza come Gabriele Cogni, Tommaso Ciuffi, Mirco Straffi, che si vedranno opposti alle Renault Twingo R2 (1600 cc.) di Beneventi e Comendulli.

Da seguire anche la sfida “in rosa” alla distanza tra Patrizia Perosino, con una Peugeot 207 S2000 contro Beatrice Calvi, al via con una meno potente Peugeot 208 R2 e certamente avrà gli occhi puntati a sé il 18enne toscano di Lucca Christopher Lucchesi, diventato maggiorenne a febbraio, quindi al suo primo rally vero dopo esperienze in pista, navigato dalla madre Titti Ghilardi su una Fiat Seicento Sporting.

Non sarà da meno la sfida del 3° Rally Nazionale del Lazio/11° Trofeo Città di Cassino, dove prenota l’attico dell’assoluta Marco Sulpizio, con la Ford Fiesta R5. Cercherà di opporsi a lui Danilo Lattavo, con una Peugeot 207 S2000 ma non sono escluse sorprese da vetture più piccole di categoria, certamente portate in gara da piloti di grande forza e passione.

Vi saranno poi la “First Class Abarth”, raduno riservato alle vetture “dello scorpione”e per dare un tocco di esclusività saranno al via anche i partecipanti del “Top Class Ferrari”, ovviamente per le vetture “del cavallino” di Maranello.

 

PROGRAMMA EVENTI COLLATERALI

Giovedì 6 aprile 2017
– Ore 19.30  “Il Penelope” Frosinone – Miss Lirenas Event 2017

Venerdì 7 Aprile 2017
– Ore 09.00 Università di Cassino – Rettorato (parcheggio antistante) Scuderia Baldini & Co. – Static Exhibition Ferrari 488 Super GT3, Ferrari 458 GT3

Venerdì 7 Aprile 2017
– Ore 11.00 Università di Cassino – Rettorato – Aula Magna Multimediale
Conferenza sul Motorsport : “Benefici sui Territori ove si organizza una competizione di alto profilo”
Saluto del Prof. Giovanni Betta – Magnifico Rettore Università di Cassino
Saluto di Carlo Maria D’Alessandro – Sindaco di Cassino
Saluto dell’Onorevole Mario Abbruzzese – Consigliere Reg.le
Saluto di Dino Secondino – Presidente del Consiglio Comunale di Cassino
Saluto di Angelo Sticchi Damiani – Presidente ACI
Saluto di Maurizio Federico – Presidente AC Frosinone
Saluto di Davide Papa – Gruppo Ecoliri Spa
Consegna del Premio Ecoliri a Giancarlo Minardi per il suo Impegno Straordinario nel Motorsport Nazionale e Internazionale.

Sabato 8 Aprile 2017
– Ore 08.30/10.20 Kartodromo Valle del Liri – Arce
Static Exhibition – Ferrari 458 GT3 – Scuderia Baldini & Co. Test Drive -¬ FCA Gruppo Ecoliri Spa
con: Jimmy Ghione, Emanuele Pirro, Raffaele Giammaria, Giandomenico Basso, Luigi Pirollo.

PROGRAMMA DI GARA

Giovedì 6 Aprile 2017
– Ritiro dei Road Book Consegna Materiali per le Ricognizioni presso Quartier Generale del Rally Piano Terra dalle ore 08.30 alle ore 10.00
– Ricognizioni Autorizzate e Vigilate
Prove Speciali 2/3/4/5/6/7 dalle ore 08.00 alle ore 18.00 – ( Massimo 3 Passaggi )
Prova Speciale 1 dalle ore 17.00 alle ore 20.00 – ( 2 Passaggi )

Venerdì 7 Aprile 2017
– Ricognizioni Autorizzate e Vigilate Prova Speciale 8 dalle ore 08.30 alle ore 12.00 ( massimo 3 Passaggi )

Venerdì 7 Aprile 2017
– Verifiche Sportive Regolamentate Consegna dei Materiali dalle ore 16.00 alle ore 19.00 presso Quartier Generale del Rally (Conduttori prioritari e/o che partecipano allo Shake-Down )
– Verifiche Tecniche Regolamentate dalle ore 16.30 alle ore 19.30 – Quartier Generale del Rally Parcheggio anti-stante il Rettorato (Conduttori prioritari e/o che partecipano allo Shakedown )

Sabato 8 Aprile 2017
– Verifiche Sportive Regolamentate Consegna dei Materiali dalle ore 08.00 alle ore 10.00 presso Quartier Generale del Rally (Conduttori che non partecipano allo Shakedown )

Sabato 8 Aprile 2017
– Verifiche Tecniche Regolamentate dalle ore 08.30 alle ore 10.30 presso Quartier Generale del Rally (Conduttori che non partecipano allo shakedown )

– Shakedown – Test con Vetture da Gara dalle ore 08.30 alle ore 12.30 Località Belmonte Castello – Strada Provinciale 259 Lunghezza Tratto Test (Cronometrato) – km. 3.00

– Ore 13.30 Briefing Obbligatorio con il Direttore di Gara ( 1° e 2° Conduttore di tutti i concorrenti iscritti ) con Firma del Registro Presenze. Consegna Ticket con orario di presentazione in Parco Partenza. Presso Quartier Generale del Rally – Aula Magna Multimediale

– Ore 13.30 Pubblicazione dell’Elenco Concorrenti Verificati Pubblicazione dell’Ordine di Ingresso in Parco Partenza Pubblicazione dell’Ordine di Partenza

– Pubblicazione dell’Ordine di Partenza PS 1 Presso Albo di Gara 1) – Quartier Generale del Rally Presso Albo di Gara 2) Presso Info Point Parco di Riordino

– Ingresso Vetture in Parco Partenza Dalle ore 15.00 alle ore 15.30 – (5 vetture al minuto ) in Corso della Repubblica – Cassino Sabato 8 Aprile 2017 Inizio Sessione Autografi – Equipaggi Dalle ore 15.40 alle ore 16.40 Presso Corso della Repubblica – Cassino

– Ore 17.00 Partenza del Rally ( C.O. 0 ) Dal N° Max al n° 1 – Due Vetture nello stesso Minuto – Presso Corso della Repubblica – Cassino

– Dalle ore 19.50 ingresso Parco di Riordino Notturno – Due Vetture nello stesso Minuto Presso Corso della Repubblica – Cassino

Domenica 9 Aprile 2017
– Dalle ore 07.00 – Uscita Parco di Riordino Notturno dal n° 1 al N° max. in Corso della Repubblica – Cassino

– Dalle ore 17.18 – Arrivo, Cerimonia di Premiazione e Parco Chiuso – Pedana del Rally in Corso della Repubblica – Cassino

UFFICIO STAMPA
c/o MGT COMUNICAZIONE

studio Alessandro Bugelli
info@mgtcomunicazione.com

Presentazione 7° Rally Internazionale Lirenas

SAN GIORGIO A LIRI (Frosinone), 03 aprile 2016. La conferenza stampa ufficiale del 7° Rally Internazionale Lirenas di Cassino, prima prova delle quattro in calendario della IRCup 2017, si è tenuta oggi presso la sede della concessionaria Ecoliri SPA.